Noi abbiamo un sogno:
che un giorno la musica improvvisata possa sedere allo stesso tavolo dove oggi siede e mangia la musica commerciale.

Noi abbiamo un sogno:
che il jazz possa far crescere intere famiglie e consentire di accendere mutui agevolati. Che le Edizioni Musicali possano portare guadagni a coloro che con il cuore puro compongono, incidono ed eseguono la propria musica.

Noi abbiamo un sogno:
che scompaiano per sempre le differenze di classe tra i musicisti, che il pianista be-bop rispetti il sassofonista di free jazz come un suo simile, senza guardare a lui come ad un errore della natura e, allo stesso tempo, il contrabbassista free sieda gomito a gomito con il chitarrista fingerpicking senza sentirsi distante da lui...

Grazie a tutti.

"Possa il Grande Spirito vegliare sulle vostre vite e i prodotti della Manitù Records entrare nelle vostre case."

La nostra musica

Peaceful Land manitu records

Peaceful Land

(Peaceful Land)

"Eppure, se ti avvicini, ti sento. Avverto il tuo calore, la consistenza delle tue fibre. Eppure, se ti avvicini, ti abbraccio.Mi tendo. Mi allungo. Ti avvolgo. Mi arrampico e imito. La luce filtra attraverso le tende e vedo il pulviscolo e i miei sensori mi restituiscono i composti chimici che viaggiano nell’aria – odore di bosco, l’odore di casa." Primi segnali dai Plantoidi di Elena G. Mirabelli

"Davanti al mio sguardo si slarga una distesa sconfinata di superficie morbida e voluttuosa e lontano, lontanissimo mi sembra di scorgere qualcosa che somiglia ad una catena montuosa. Continuo ad andare avanti, verso quelle cime puntute. Cos'altro dovrei fare? Intorno niente. Nessun oggetto, nessuna costruzione, nessun segno umano. Umano?" TOI 700 di Ernesto Orrico

Danilo Guido: Sassofono tenore e soprano, Clarinetto basso e soprano, Flauto, Bansuri

Carlo Cimino: Basso Elettrico, Tastiere, Chitarra

Francesco Borrelli: Batteria

Composizioni di C. Cimino e D. Guido
Missaggio e Mastering di Francesco Borrelli at Hangar Music Lab
Con tre racconti scritti da Ernesto Orrico ed Elena Giorgiana Mirabelli
Artwork: Lisa Bilotti (pics from: https://unsplash.com/ and https://it.freepik.com/)

 

 

 

Free Folk manitu records

FreeFolk

(Massimo Garritano)

FreeFolk è un disco senza testi ma che parla di integrazione musicale come metafora di quella sociale. Un manifesto, un concept album involontario la cui genesi è rintracciabile nel titolo stesso.

Un disco politico, anche. Il tentativo di guardare alla tradizione ed al passato con uno sguardo contemporaneo.

All music composed and performed by Massimo Garritano © 2021

Music Production: Pierpaolo Mazzulla and Ernesto Orrico

Executive Production: Piano B, Monica Aragona and Dr Winston O'Boogie

Art Work: Raffaele Cimino

Massimo Garritano plays acoustic, classical fretless and prepared guitars, bouzouki, effects, live electronics and lap steel MG Signature built by Mario "Silent Blues" Massaro

 

Free Folk
Calandra manitu records

Calandra

(Amanita)

A nove anni di distanza dall'esordio "Gente a Sud" il trio Amanita in studio per incidere sette nuovi brani originali ed una cover, che danno vita al nuovo disco "Calandra", che è una naturale evoluzione del primo in cui gli aspetti melodici, ritmici e armonici vengono spinti al limite. Lo stile contaminato da Jazz moderno, sonorità mediterranee e particolari costruzioni ritmiche è sempre riconoscibile, ma rinnovato con sonorità più rock.

Raul Gagliardi: Chitarra
Carlo Cimino: Contrabbasso, Basso elettrico, Tastiere
Maurizio Mirabelli: Batteria

 

Art Work: Dora Scavello

 

I Thalassa Mas manitu records

I Thalassa Mas

(Alberto La Neve e Francesco Mascio)

“I Thalassa Mas” è il titolo del nuovo lavoro discografico del sassofonista Alberto La Neve e del chitarrista Francesco Mascio. Un disco interamente dedicato al Mediterraneo. Un viaggio spirituale e musicale in luoghi con cultura e lingua diversa, ma uniti dalle medesime onde.

Alberto La Neve: Sax soprano
Francesco Mascio: Chitarra elettrica e classica

Ospiti
Jali Babou Saho: Kora e Voce in “Cano”
Fabiana Dota: Voce in “Neglia i Luna”, “Cano”
Esharef Ali Mhagag: Voce in “Sognando un'altra riva”

Night Windows

(Alberto La Neve)

 

"Night Windows" è la trasposizione musicale delle particolari sensazioni suscitate da alcune opere del pittore statunitense Edward Hopper. 

Tutte le composizioni sono concepite per "solo sax" con utilizzo di loop machine e multi effetti
La title track racchiude l'essenza dell'intero album e le "Finestre Notturne" rappresentano anime di edifici dalle quali scrutare ogni interno dall'esterno e l’esterno da ogni interno. 

Alberto La Neve: tenor & soprano saxophones, loop machine, multi-effects, compositions 

Talknoise

(Talknoise)

Cos'è Talknoise?
Un corpus di parole sospeso tra urgenze poetiche, narrazioni interrotte e lacerti di canzone.
Un flusso sonoro alimentato da chitarre rumorose, melodie spezzate e frammenti di pura improvvisazione.
Una sorta di recitativo in jazz, jazz inteso come ricerca della verità,
dell'immediatezza, della frontalità.
Una specie di parlato in punk, punk inteso come ricerca della verità,
dell'immediatezza, della frontalità.
Nessuna di queste due cose. Entrambe. Altre ancora.

Ernesto Orrico: testi e voce

Massimo Garritano: composizioni, chitarra elettrica e pedali

Lidenbrock

(Concerto per Sax e Voce)

Lidenbrock è un Concerto per Sax e Voce ispirato al personaggio chiave del romanzo di Jules Verne Viaggio al centro della terra.

Un viaggio sonoro, un cerchio narrativo e musicale concepito come unica composizione divisa in quattro parti: Dèpart, Islande, Sneffels, Retour.

Loop machine, multi-effetti ed improvvisazioni nella tela di strutture portanti, creano stratificazioni e quadri acustici dediti a trasportare l'ascoltatore verso un mondo pervaso da sfumature sonore e colori musicali.

Alberto La Neve: Tenor sax, Loop machine, Multi-effects, composition

Fabiana Dota: Voice, Multi-effects

Num3rical

(Me contro io)

Me contro io è un'azione musicale ispirata a rappresentare, attraverso sette quadri, un percorso di ricerca interiore. L'azione coinvolge il trio Num3rical: Massimo Garritano (chitarra acustica e Live Electronics), Gianfranco De Franco (Fiati, Voce e Live Electronics); Costantino Rizzuti (oggetti sonori, Live Electronics) ed aspira a rappresentare, sotto forma di narrazione uditiva, la condizione umana che spesso si aggroviglia tra "dialettiche infinite" in un sottile scontro psicologico alla ricerca del "Sé" che possa donare pace e identità.

L'improvvisazione è assunta come mezzo liberatorio, delinea percorsi sonori e musicali volti a trascendere etichette e categorie stabili che spesso risultano assolutamente limitanti e incapaci di rappresentare il Reale in tutte le sue infinite sfaccettature

Agapornis

(Agapornis)

Agapornis è un duo formato da Carlo Cimino (Basso Elettrico, Live Electronics, toy piano) e Giacinto Maiorca (Batteria, Live Electronics, Tastiere).

Improvvisazione, pop, elettronica, rock e jazz si incontrano in una personale ed originale visione, definendo una dinamica tavolozza di suoni aperta ad ogni possibilità. Musica che sfrutta i venti e plana su territori musicali diversi, viaggia e migra, ed è suonata da due musicisti che si sono scelti ascoltando il canto l'uno dell'altro.

Fortuity

(Fabrizio Scrivano with Toxicity Trio)

Sono spesso fortuiti gli incontri che ci cambiano la vita, creando in ognuno di noi un diverso background di esperienze che si traducono, per chi suona, in una tavolozza di suoni a cui attingere liberamente.
Il progetto discografico nasce dalla volontà di Fabrizio Scrivano di fare una sintesi della propria esperienza musicale, unendo jazz e funk a sonorità sperimentali. L’album si contraddistingue per la cantabilità melodica dei temi proposti.

Fabrizio Scrivano: Chitarra

Toxicity Trio: Giuseppe Zangaro: Pianoforte / Giovanni de Sossi: Basso Elettrico / Alessandro Marzano: Batteria.

Present

(Massimo Garritano)

Present è il primo lavoro solista del chitarrista e compositore Massimo Garritano.

Il disco arriva dopo numerose incisioni e rappresenta uno snodo nella sua carriera, di riconciliazione tra lo spirito dell’improvvisazione e il metodo della scrittura. I timbri acustici degli strumenti utilizzati incontrano l’elettronica, le loop machines e gli oggetti di varia natura con i quali la chitarra stessa viene “preparata”.

Nemesi

(Alberto La Neve)

Si tratta di un album esplorativo, descrittivo, talvolta visionario, che evoca immagini introspettive e pensieri intimistici.

Concepito in “Sax Solo”, ma impreziosito dall’utilizzo dell’elettronica che crea paesaggi sonori onirici. Contiene sette brani frutto dell’ingegno compositivo dell’autore.

Big Bounce Orchestra

(Live)

Big Bounce Orchestra, diretta dal M° Nicola Pisani, è un progetto nato nell'incubatore musicale del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza.

La formazione include molti ex allievi del corso di jazz, ormai professionisti. Registrato dal vivo al Teatro A. Rendano di Cosenza il 13 febbraio 2015.

Scrivici per richiedere i nostri dischi o i nostri concerti.

Manitù Records

C.F. 98111720789

P.I. 03450280783